La certificazione dei professionisti e dei percorsi formativi da parte di organismi accreditati ad Accredia

Con l'entrata in vigore delle Norme Tecniche UNI, ogni professionista ai sensi delle stesse può richiedere ad organismi all'uopo preposti la certificazione delle proprie competenze e la conseguente conversione in termini di EQF.
Solo la certificazione ai sensi della norma internazionale UNI CEI EN ISO/IEC 17024, infatti, rilasciata da un ente terzo e accreditato all'organismo unico nazionale che certifica i certificatori, Accredia, consente ai nuovi professionisti di ottenere la "qualificazione" valida a livello europeo.
Il sistema di accreditamento e certificazione delle persone (17024) da parte di un organismo comporta il soddisfacimento di tre requisiti:

  1. imparzialità;
  2. aggiornamento professionale continuo;
  3. accertamento della competenza della figura professionale (verificabile con  una prova d'esame).

La certificazione dei professionisti e la certificazione dei percorsi formativi
Occorre aggiungere, in verità, che la n. 17024 non è l'unica forma di certificazione possibile. E' l'unica che certifica la qualificazione dei professionisti ma anche taluni percorsi formativi possono avvalersi di idonee certificazioni, anch'esse basate sul principio dell'imparzialità, che rilasciano attestati validi in Europa al termine di percorsi la cui conformità con criteri prefissati sia verificata e rispettata, anche indipendentemente da Norme Tecniche volontarie emanate dall'UNI.
Tali attestati sono rilasciati da certificatori accreditati ad Accredia agli enti titolari del rapporto di certificazione e da questi ultimi a tutti i corsisti che portano a conclusione i percorsi formativi nei termini indicati nelle apposite schede, predisposte dall'organismo certificatore in fase di valutazione preliminare. Naturalmente, data l'ufficialità di ogni forma di certificazione, Accredia esercita il controllo anche su tali percorsi che, occorre ribadirlo, pur nella loro spendibilità europea, non sono in alcun modo sostitutivi della certificazione 17024 delle persone fisiche ai sensi di Norme Tecniche UNI.
Ogni forma di certificazione da parte di organismi accreditati ad Accredia ha, in ogni modo, lo scopo di garantire competitività, trasparenza e leale concorrenza sul mercato ed è riconosciuta in Europa e nel resto del mondo.

Accredia
Accredia è l’ente nazionale unico di accreditamento, scelto dallo Stato per effettuare l’attività di certificazione e controllo degli organi di certificazione. Accredia verifica  la conformità alle regole mediante lo studio della documentazione e verifiche mirate nelle sedi degli enti certificati. L’accreditamento di un organismo ad Accredia gli attribuisce il diritto a figurare nell'elenco ufficiale degli organismi di certificazione certificati e, a sua volta, a pubblicare l'elenco dei percorsi formativi certificati e dei singoli professionisti (17024).
In Italia sono 22 gli organismi di certificazione accreditati ad Accredia che hanno certificato oltre 80.000 professionisti in diversi settori.

 

Condividi questo articolo