Descrizione del progetto

Il PROTOCOLLO DISCENTES è un modello didattico innovativo, basato su una modalità mista di apprendimento, tra laboratori in presenza e studio a distanza, fondato dall’associazione Istituto di Arti Terapie e Scienze Creative per l’erogazione di corsi di formazione nelle nuove professioni, disciplinate ai sensi della legge 4/2013 (Disposizioni in materia di professioni non organizzate in Ordini e Collegi), tra cui arti terapie, counselling, naturopatia, ecc. e finalizzato all’apertura di scuole di formazione.


STATO DELL'ARTE
l’offerta formativa in discipline quali le arti terapie, il counselling, la naturopatia, è affidata, di fatto in quasi tutti gli stati, a scuole private, in larga parte associazioni, ciascuna delle quali con un proprio modello di riferimento e con una propria struttura didattica. Ogni scuola, pertanto, stabilisce in piena autonomia la durata della formazione, le materie di studio, le competenze dei docenti, il titolo rilasciato, se svolgere supervisioni e tirocinio, le modalità di valutazione della formazione, i requisiti d’accesso degli allievi, ecc. Esistono, tuttavia, da sempre, nelle associazioni di categoria, prevalentemente a carattere europeo o mondiale, criteri di base per la formazione di figure professionali in grado di operare consapevolmente in ambito pedagogico quanto clinico.
Con l'entrata in vigore della Legge 4/2013 (Disposizioni in materia di professioni non organizzate in Ordini e Collegi) e con l'adozione delle Norme Tecniche emanate dall'UNI per le varie categorie professionali il panorama nazionale muta, poichè tale riconoscimento istituzionale permette la creazione di nuova impresa nel mercato della formazione delle nuove professioni.
Artedo opera in prima linea in questo senso, al fianco di Confartigianato Imprese, per offrire nuove opportunità etiche al Territorio.


PROBLEMA TECNICO

l’elemento che caratterizza la formazione nelle succitate discipline è l’essere rivolta essenzialmente a figure professionali che operano nelle helping professions, maggiorenni, con una forte motivazione alla relazione d’aiuto ed in grado di sostenere economicamente un costo importante per una formazione privata. In tutti gli altri casi, quando, cioe’, gli allievi provengono da esperienze formative diverse o da formazione prevalentemente in ambito artistico, la statistica evidenzia un elevato tasso di abbandono dei corsi di formazione, sia per il venire meno delle motivazioni (non adeguatamente valutate in sede di colloquio preliminare), sia per il notevole impegno che il corso stesso comporta. Altro fattore di criticità rilevato è che ogni scuola appare come un universo a se’ stante, nel quale, per un allievo che voglia frequentare alcuni momenti formativi, appare impossibile integrarsi per via di organizzazioni didattiche sempre troppo diversificate.


SOLUZIONI DEL PROBLEMA TECNICO
l’Istituto di Arti Terapie e Scienze Creative ha individuato la risposta al problema nella creazione di un modello didattico innovativo, il “PROTOCOLLO DISCENTES”, che prevede l’acquisizione da parte degli allievi iscritti di forti competenze in ambito teorico-relazionale (conoscenza della psicologia, psichiatria e della neurologia), coniugate con competenze pratiche, per intervenire in tutti i contesti della relazione d’aiuto.
L’opportuna coniugazione dei tradizionali strumenti di formazione con le moderne tecnologie dell’e-learning per l’apprendimento consente la positiva risoluzione delle conflittualità di un sistema così variegato, poiché permette:

1. Di centralizzare l’erogazione delle lezioni e monitorare l’apprendimento in itinere da parte degli allievi;

2. Di facilitare e personalizzare lo studio sulle necessità del corsista;

3. Di creare, per la prima volta, un metodo diffuso in tutto in mondo e, di conseguenza, di uniformare il sistema didattico intorno ad un modello condiviso e di facile accesso per tutti;

4. Di accrescere in maniera esponenziale le ore di formazione a disposizione dei corsisti, grazie alla libera circolazione di tutti i partecipanti alla scuola diffusa dell’intero circuito nel mondo;

5. Di ottenere il miglior rapporto tra le ore di didattica e i costi per la formazione;

6. Di agevolare lo scambio, la condivisione, la collaborazione tra le sedi della scuola diffusa;

7. La libera circolazione di tutti gli allievi, senza costi aggiuntivi, in tutte le attività didattiche organizzate dalle sedi delle scuola diffusa, per la maggiore professionalizzazione che deriva dalla condivisione e dallo scambio delle esperienze


FUNZIONAMENTO
Il modello didattico prevede un duplice canale di fruizione; una parte della formazione è a distanza, tramite piattaforma web, un’altra è costituita da laboratori in presenza. Il percorso di apprendimento di ogni allievo è costantemente monitorato e personalizzato sulla base delle specifiche esigenze. La messa in rete di un unico modello didattico, permette la condivisione e lo scambio a livello globale, consentendo ai corsisti un costante confronto con allievi e docenti. I livelli di apprendimento sono, infine, valutati attraverso dei test online.


VANTAGGI
L’adozione di un protocollo teorico basato sullo studio a distanza, integrato ad attività di laboratorio in presenza, si proietta nel futuro della crescita personale e professionale degli operatori, crea nuova impresa e nuove opportunità. In questa direzione, essa offre diversi immediati vantaggi, poiché:

• crea un metodo che garantisce lo studio sistematico, graduale e costante, delle discipline teoriche di base (psicologia, psichiatria, neurologia, con argomenti diversificati secondo la disciplina e ripartiti tra dispense in pdf, videolezioni, dirette tv, incontri online con i docenti di riferimento e presentazioni in ppt) e delle teorie e tecniche delle discipine (principali modelli e applicazioni della musicoterapia, arteterapia, danzaterapia e teatroterapia);

• agevola l’incontro, la condivisione lo scambio tra tutti gli allievi in formazione, attraverso un’interfaccia online e la libera circolazione all’interno di un sistema di scuole che adottano un modello comune, snello e dinamico, di interesse internazionale, livellato verso l’alto e fondato su basi teoriche e scientifiche consolidate;

• garantisce l’accesso immediato alla specializzazione triennale nella disciplina prescelta per 1.200 ore, in conformità alla norma tecnica italiana ai sensi della Legge 4/2013;

• fornisce strumenti di monitoraggio e verifica sulla formazione di ogni allievo, grazie alla tracciabilità della presenza dello stesso on line, all’uscita temporizzata del materiale documentale, alla pubblicazione degli argomenti di discussione successiva alla comparsa del materiale da studio su piattaforma, al test intermedio individuale, con correzione automatica contestuale, ed al ricevimento on line dei docenti;

• riduce i costi d’accesso alla formazione, grazie all’uso della tecnologia delle lezioni in fad, oltre ai costi generali di gestione e di segreteria (gestione progetti, test, aggiornamento dei libretti degli esami, tenuta dei verbali relativi alle prove scritte).

Condividi questo articolo